Avere un’idea per una applicazione non è sufficiente; riuscire a realizzarla nel modo giusto è fondamentale. Ad oggi, il costo di sviluppo delle applicazioni è notevole, pertanto è importante avere come obiettivo quello di monetizzare.

Quando si vuole realizzare una applicazione è necessario individuare il modello di business con il quale la si vuole proporre, cercando di capire se la propria idea può diventare un’app virale oppure un’app molto utile e da questo definire la strategia più appropriata.

Cosa ha di speciale la tua app?

monettizare-app-mobile

Riuscire ad individuare in cosa la nostra idea di applicazione si differenza da quelle già esistenti sul mercato è il primo passo per arrivare ad una strategia vincente. Tutte le applicazioni di successo rispondono ad una specifica esigenza: rendere la vita più semplice ed efficiente. Oppure, nel caso di giochi di fama mondiale come Flappy Bird oppure Candy Crush, fanno leva sul puro divertimento e sulla “dipendenza”.

Vuoi capire se l’idea è valida e la strategia efficace? Innanzitutto devi fornire risposte convincenti alle seguenti domande:

1. Che cosa vuoi monetizzare?
Una volta individuato l’elemento distintivo della nostra app, sappiamo esattamente qual è il valore aggiunto che offriamo ai nostri utenti. Di conseguenza, è sulle peculiarità distintive della nostra app che va pensato il modello di business.

2. Chi sono i tuoi utenti?
Gli utenti di una applicazione sono quelli che scaricano l’applicazione e continuano ad utilizzarla nel tempo, possibilmente quotidianamente. Nella maggior parte dei modelli di business il successo lo fa l’utilizzo continuativo degli utenti che si affezionano all’app perché soddisfa le loro esigenze.

3. Qual è la strategia a lungo termine?
Non tutti i guadagni possono arrivare nel breve periodo ed è molto complesso ottenere una monetizzazione considerevole nell’immediato. Bisogna riuscire a bilanciare la propria strategia tra la necessità di raggiungere un numero sempre maggiore di utenti e la monetizzazione.

Alcune strategie di monetizzazione

Una volta studiata la teoria è il momento di passare alla pratica. Qual è il modello di business migliore da adottare? Abbiamo detto che dipende dagli utenti dell’applicazione (target) e dal tipo di applicazione. Possiamo però elencare alcune delle strategie più diffuse ed efficaci fino ad oggi.

1. Rilasciare l’applicazione gratuitamente è una delle migliori strategie per raggiungere una grande quantità di utenti. Non tutti gli utenti che scaricano l’applicazione sono davvero i “nostri utenti”, ossia quelli per cui abbiamo strutturato il modello di business. Tuttavia riuscire a raggiungere il grande pubblico è la strada più lineare per ottenere un “buon pubblico” su cui le tecniche di seguito potranno essere applicate.

2. Vendere contenuti in-app: abbiamo chiarito il fatto che bisogna identificare che cosa è meglio vendere all’interno della nostra app, una volta evidenziate le peculiarità dell’applicazione stessa e gli interessi del nostro target. Con questo sistema (in-app purchase) si possono vendere contenuti, funzionalità avanzate, servizi, beni materiali, crediti, e-book, brani musicali… di tutto e di più.

3. Pubblicità targettizzata (mobile ad): riuscire ad essere sullo smartphone o tablet di un utente che rientra nel nostro target significa essere già a metà dell’opera. Possiamo ottenere tutte le informazioni di cui necessitiamo per poter proporre delle pubblicità strategicamente posizionate per essere utili e non intrusive. Se l’utilizzo dell’app è continuativo e gli utenti sono molti, le pubblicità si trasformano rapidamente in liquidità.

È importante sottolineare che si possono adottare anche più strategie. La maggior parte delle applicazioni veramente utili disponibili sugli store, ad oggi, sfruttano il modello freemium. In pratica, l’applicazione è gratuita (quindi può raggiungere facilmente il grande pubblico) ma contiene delle pubblicità (mobile ad) strategicamente posizionate per non essere disturbanti ma neanche troppo piacevoli. Tuttavia propongono la possibilità di passare alla versione “Pro” (in-app purchase), senza le pubblicità ed eventualmente con qualche funzionalità estesa.

Nel caso particolare delle applicazioni freemium tutti gli ingredienti appena elencati sono combinati in un modello di business decisamente vincente.

Modelli di business più diffusi

Ogni modello di business, in quanto tale, ha una serie di pro e contro da analizzare attentamente per capire quale possa essere più efficace nel caso specifico dell’app che si vuole realizzare o diffondere.

App a pagamento
Questa strategia è in netta contrapposizione al modello “free download” e vede tra le possibilità per raggiungere l’obiettivo la fidelizzazione dell’utente, prima ancora della pubblicazione dell’app. La strategia di marketing farà leva quindi sulla curiosità del pubblico prima della pubblicazione, dopodiché dovrà essere strutturata una fase di lancio “beta” per arrivare alla pubblicazione ufficiale senza alcuna pecca. La credibilità dell’app deve essere molto solida per competere con le altre analoghe, oppure l’applicazione deve essere totalmente unica nel suo genere.

Pubblicità in-app
Come già esposto, questa strategia funziona nel momento in cui una buona mole di utenti utilizzano l’app attivamente e riusciamo a ricavare molte informazioni sugli utenti stessi. Le pubblicità devono essere interessanti ma non troppo invasive.

Freemium / in-app Purchases
Probabilmente il modello di business più diffuso attualmente. È effettivamente molto elevato il numero di app che offrono funzionalità aggiuntive previo pagamento di una piccola cifra oppure che permettono di acquistare beni materiali o virtuali all’interno dell’app. Il vantaggio fondamentale è che l’utente ha tutto il tempo di affezionarsi all’app gratuitamente, prima di fare il passo dell’acquisto.

Sottoscrizione
Nelle sue infinite varianti, è il modello adottato da Netflix e molti altri brand ben noti. Il servizio può essere parzialmente fruibile gratuitamente entro certi limiti o soglie, dopodiché è necessario acquistare una sottoscrizione per poter continuare ad usufruirne. Il principale vantaggio è il guadagno basato su pagamenti ricorrenti.

Vogliamo arrivare al sodo?

Qualsiasi sia la strategia adottata, è fondamentale non perdere il focus sulla chiave del successo delle applicazioni: deve rispondere ad un problema o ad una esigenza reale. Le app dalle dubbie funzionalità o dallo scopo poco chiaro hanno i giorni contati.

La tua idea è pronta per il mondo reale? Dimostralo trasformandola in un’app di successo!

Consulenza gratuita? Raccontaci il tuo progetto!

Ti contatteremo telefonicamente per capire la tua situazione, i tuoi obiettivi e per spiegarti in dettaglio come possiamo aiutarti. Compila il modulo oppure chiama il 0545 25216.

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo le condizioni espresse nella privacy policy e nella informativa estesa*